Lavorazione

Pavimento

I pavimenti in cotto prodotti dalla fornace De Marco per la loro versatilità, regalano benefiche sensazioni...

Slide 1

Pavimento

Il cotto fatto a mano trova nel moderno il giusto contesto, crea dei rivestimenti e pavimentazioni in ogni casa, donando all'ambiente un'atmosfera piena di calore e originalità.

Slide 2

Pavimento

Tanto negli interni quanto negli esterni, il cotto estende la propria bellezza.

Slide 3

Pannello

Elemento essenziale che dona armonia e movimento al pavimento in cotto.

Slide 4

Scale

Le scale in cotto rappresentano sin dall’ antichità elemento imprenscindibile a complemento delle abitazioni, donano armonia e movimento nelle abitazioni sia rustiche che moderne.

Slide 5

Dalla Natura al Cotto. Acqua, Terra e Fuoco è tutto quello che ci occorre.

Fasi della Produzione Artigianale del mattone

Il processo di lavorazione del cotto parte dalla scelta e dall’estrazione dell’argilla della cava nostrana.
Una volta estratta, l’argilla viene posta nel piazzale all’aria aperta dove, grazie all’effetto degli agenti atmosferici (acqua, gelo e sole), subisce la prima fase naturale della lavorazione. Solo a questo punto l’argilla viene ripresa per essere amalgamata con acqua ottenendo l’impasto pronto per essere modellato al banco.
Il maestro fornaio prende l’argilla e dopo averla modellata, la colloca all’interno degli stampi di misure e forme desiderate. Il mattone adesso è pronto per la fase di asciugatura. Le sagome di argilla, a secondo della loro grandezza e del loro spessore, vengono fatte riposare stese a terra pronte per la fase di asciugatura che avviene grazie all’ausilio del sole, dopodiché vengono impilate affinché l’aria possa far perdere tutta l’umidità ai mattoni prima della fase di cottura.
La fase più delicata della produzione è la cottura. E’ necessario, infatti, prendere ogni singolo mattone, ormai essiccato e collocarlo all’interno del forno in modo tale che il fuoco penetri costantemente tra un pezzo e l’altro raggiungendo la temperatura che suprera i 1000°C. Il forno viene alimentato esclusivamente a legna per una dura di 30 ore a fuoco continuo. La disposizione dei pezzi unitamente alla scelta dei tempi e delle temperature di cottura deve permettere al fuoco di avvolgere il mattone in ogni sua parte, ottenendo una cottura uniforme che non lo danneggi o lo deformi.

 

Dopo la cottura il mattone viene fatto riposare ed acquisisce quella forza che lo rende eterno dandogli quella bellezza che ne fa da secoli uno dei materiali più apprezzati. Questo permette ad ogni singolo pezzo di assumere sfumature differenti creando un rivestimento caldo ed unico che valorizza ogni ambiente.

 

siti www.fornacedemarco.it scambio banner Net-Parade.it Snippet